Spazio 70

Spazio70

Nato nel lontano 2010, Spazio70 rappresenta ormai il più importante punto di riferimento per chiunque sia interessato ad approfondire la propria conoscenza sugli anni Settanta in Italia e più in generale sul periodo che va dal 1968 al 1984.

Il canale presenta anche una nuova rubrica, denominata «Non solo Settanta. Appuntamento oltre i confini del decennio», che raccoglie altri materiali di rilevante interesse pubblico.

Siamo ampiamente presenti su Facebook, Twitter, Instagram e Telegram.

Seguiteci su spazio70.com

Per contatti: redazione@spazio70.com

Diventa un supporter di questo podcast: https://www.spreaker.com/podcast/spazio-70--4704678/support. read less
HistoryHistory

Episodes

Il sogno che uccise mio padre. Parla Luca Tarantelli
20-03-2024
Il sogno che uccise mio padre. Parla Luca Tarantelli
➨ Iscrivetevi al nostro canale Telegram: https://t.me/spazio_70Diventa un supporter di questo podcast: https://www.spreaker.com/podcast/spazio-70--4704678/support.Bolzano, 4 settembre 2013. Presentazione del libro di Luca Tarantelli «Il sogno che uccise mio padre. Storia di Ezio Tarantelli che voleva lavoro per tutti» (Rizzoli, 2013). Si ringrazia la Biblioteca Provinciale Italiana Claudia Augusta per la condivisione dell'evento. Tra i temi toccati durante la presentazione: 1) «Un libro che dovrebbe esser letto nelle scuole»; 2) «I maestri di Tarantelli? Stiglitz, Samuelson, ma soprattutto Franco Modigliani»; 3) «Tarantelli sulla scala mobile? In pieni anni Settanta, assieme a Modigliani, sosteneva andasse abolita»; 4) «Portare la contrattazione a livello europeo, in un mercato europeo libero»; 5) L'inflazione come fattore che produce disoccupazione; 6) «La politica dei redditi era al centro del pensiero di Tarantelli»; 7) «Mio padre fin dall'inizio si è interessato all'inflazione e alle dinamiche del mercato del lavoro»; 8) «L'ottimismo lo pervadeva»; 9) «Il professor Tarantelli all'università? Amava confrontarsi con gli studenti»; 10) Gli inizi alla Banca d'Italia; 11) La scelta della carriera accademica; 12) Una crisi esistenziale; 13) Il rapporto tra Ezio Tarantelli e il sindacato; 14) Un sogno premonitore; 15) Il giorno dell'omicidio da parte delle Br; 16) Un uomo con una «mission» sempre presente; 17) L'Europa unita come terza forza stabilizzante nei rapporti militari tra Est e Ovest; 18) Un sindacato europeo; 19) «Da noi, in Italia, chi evade va in barca. In altri Paesi, va in galera»; 20) Interventi e domande da parte del pubblico
Lezione sulla Strategia della tensione. Parla Mirco Dondi
14-03-2024
Lezione sulla Strategia della tensione. Parla Mirco Dondi
➨ Iscrivetevi al nostro canale Telegram: https://t.me/spazio_70Università Statale di Milano, febbraio 2010. Parla Mirco Dondi, storico. Si ringrazia il Laboratorio Lapsus per la condivisione del reperto.Tra gli argomenti trattati durante la lezione: 1) La strategia della tensione come fenomeno internazionale; 2) Azioni coperte contro il nemico interno; 3) L'uso dell'informazione; 4) Tre elementi della strategia della tensione: internazionale, operativo, informativo; 5) Lyndon Johnson e Richard Nixon; 6) Grecia, Spagna e Portogallo; 7) 1969-74. L'attuazione; 8) «Le manovre dell'intelligence? Non avvengono nell'ignoranza di chi gestisce il potere politico»; 9) «Gli obiettivi politici della strategia della tensione? Spostamento a destra del Paese e reazione violenta delle sinistre da soffocare nella repressione»; 10) Un primo importante testo: «La Strage di Stato»; 11) Il ruolo della stampa prima di Piazza Fontana; 12) Il ruolo delle istituzioni come «informatrici o detentrici della verità»; 13) «La strage contro lo Stato» di Mario Tedeschi; 14) Giornalisti e storici; 15) La svolta del Corriere della Sera; 16) Opere (coeve e non) sulla strategia della tensione; 17) I tentativi di golpe sono strettamente legati alla strategia della tensione?; 18) La vittoria nel referendum sul divorzio come «inversione di tendenza dell'inerzia»; 19) Le responsabilità del terrorismo rosso; 20) Domande e risposteDiventa un supporter di questo podcast: https://www.spreaker.com/podcast/spazio-70--4704678/support.
Lezione sui servizi segreti. Parla Giuseppe De Lutiis
05-03-2024
Lezione sui servizi segreti. Parla Giuseppe De Lutiis
➨ Iscrivetevi al nostro canale Telegram: https://t.me/spazio_70Università Statale di Milano, novembre 2009. Lezione di Giuseppe De Lutiis, sociologo e storico dei servizi segreti. Si ringrazia il Laboratorio Lapsus per la condivisione del reperto.Tra gli argomenti trattati durante la lezione:1) Lo spionaggio come «seconda più antica professione del mondo»; 2) Breve storia dei servizi pre-repubblicani; 3) Attività «al di là dei propri compiti istituzionali»; 4) Operazioni sporche. Le «immissioni di droga nei campus statunitensi»; 5) La fondazione del Patto atlantico; 6) Il Sifar; 7) Come sono strutturati i Servizi?; 8 ) Il passaggio dall'Ovra all'Ufficio affari riservati; 9) Il generale De Lorenzo; 10) Piazza Fontana; 11) Il tenore delle rivendicazioni operaie; 12) Il periodo 1969-75; 13) Vincenzo Vincinguerra; 14) L'Italicus; 15) Dal Sifar al Sid; 16) I processi per piazza Fontana; 17) La riforma parlamentare dei Servizi (ottobre 1977); 18) «Dal '75 in poi anche in Italia i fascisti vengono abbandonati»; 19) «Il caso Moro? E' piuttosto strano che due Br, che partecipano al sequestro, escano dalla clandestinità e si facciano una pizza» con alcuni esponenti di punta dell'Autonomia romana; 20) L'Ufficio affari riservati; 21) L'intelligence in Usa e Gb; 22) Il «fermo» americano a De Lorenzo; 23) Il «sacrificio» di Pietro Nenni tra il '64 e il '68; 24) Il «destino» dei fascicoli SifarDiventa un supporter di questo podcast: https://www.spreaker.com/podcast/spazio-70--4704678/support.
«Spero che altri inizino a parlare». Intervista a Pierluigi Magnesio, amico di Emanuela Orlandi
06-02-2024
«Spero che altri inizino a parlare». Intervista a Pierluigi Magnesio, amico di Emanuela Orlandi
➨ Iscrivetevi al nostro canale Telegram: https://t.me/spazio_70Registrazione della diretta streaming andata in onda sul canale You Tube «Indagini Aperte» il 2 febbraio 2024, alle ore 16. La trasmissione ha visto la partecipazione di Pierluigi Magnesio, amico di Emanuela Orlandi. Conduzione a cura di Igor Patruno. Interventi di Tommaso Nelli e Max Parisi. Tra gli argomenti toccati durante la trasmissione: 1) «Emanuela? Era molto matura per la sua età»; 2) «La storia della Avon? Penso sia stata una bugia»; 3) «Vaticano, scuola di musica, liceo. Ha sempre diviso le sue amicizie»; 4) «Ero innamoratissimo di Emanuela»; 5) «Dopo la sua scomparsa, eravamo spaventatissimi»; 6) «Mi disse addio». Il racconto di una delle ultime sere prima della scomparsa; 7) «Girava voce di una scappatella amorosa»; 8) «Il Vaticano? Era un ambiente abbastanza pesante»; 9) «Le sue confidenze erano riservate alle amiche»; 10) «Mi disse che la voglia di studiare era scemata»; 11) «Non sono mai stato un compagno di scuola di Emanuela»; 12) «A volte capitava marinasse la scuola, ma non so il perché»; 13) «La mia famiglia aveva una casa a Ladispoli»; 14) «Federica? Forse era più un "Federico"...»; 15) «Gli interrogatori furono all'acqua di rose...»; 16) «Emanuela era candida come la neve»; 17) «Che idea mi son fatto? E' stata rapita da un amico o da un conoscente stretto»; 18) «Non sarebbe mai salita sulla macchina di uno sconosciuto»; 19) «Da quel giorno, ho smesso di credere in Dio»; 20) «Il Vaticano di una volta? Mi avrebbe fatto tacere. Nel senso che state immaginando» Diventa un supporter di questo podcast: https://www.spreaker.com/podcast/spazio-70--4704678/support.
Pecorelli a Nuovo Mondo d’Oggi. Scoop e servizi segreti al tramonto degli anni Sessanta (parte 1)
19-01-2024
Pecorelli a Nuovo Mondo d’Oggi. Scoop e servizi segreti al tramonto degli anni Sessanta (parte 1)
➨ Iscrivetevi al nostro canale Telegram: https://t.me/spazio_70— Il periodico Nuovo Mondo d’Oggi fu per Pecorelli una palestra professionale difficile e al tempo stesso formativa, nella quale il futuro direttore di OP poté accrescere le proprie fonti riservate. Analizzarne la breve storia aiuta a comprendere meglio un mondo giornalistico oscillante tra scoop, inchieste pilotate e pressioni provenienti da politica e servizi segreti.Tra i temi trattati all'interno dell'episodio: 1) Prima mensile e poi settimanale «di politica, attualità e cronaca». La breve parabola di Nuovo Mondo d’Oggi; 2) I primi contatti di Pecorelli con ambienti legati ai servizi segreti; 3) Dalla laurea in legge all'avvocatura; 4) Egidio Carenini e Lando Dell’Amico; 5) Una redazione vera e propria; 6) Paolo Senise; 7) Eggardo Beltrametti; 8) Leone Cancrini; 9) L'archivio Cogliandro; 10) La connessione Senise-Cogliandro; 11) La figura di Franco Simeoni; 12) Un ambiente pericoloso; 13) Sulla morte di Enrico Mattei; 14) Lo scandalo Hughes; 15) Un ritratto positivo della Spagna Franchista; 16) Echi destrorsiBasi sonore dell'episodio: 1^ Retro and Groovy Fun — Musictown2^ Spy Always Dies Along — 231176493^ Spy Jazz — SergeQuadrado4^ Jungle Sneak, Track by, Kelly James — brolefilmer5^ Badly — SergeQuadrado Diventa un supporter di questo podcast: https://www.spreaker.com/podcast/spazio-70--4704678/support.