Il Mondo

Internazionale

Ogni giorno due notizie dal mondo scelte dalla redazione di Internazionale.
Dal lunedì al venerdì alle 6.30, con Claudio Rossi Marcelli e Giulia Zoli.

Scrivi a podcast@internazionale.it o manda un vocale a +39 3347063050

Produzione di Claudio Balboni, Vincenzo De Simone
Editor Chiara Nielsen
Musiche di Tommaso Colliva e Raffaele Scogna
Direzione creativa di Jonathan Zenti read less
NewsNews

Episodes

Le cariche della polizia a Pisa viste da un corrispondente straniero. La guerra ha portato il Sudan al collasso.
2d ago
Le cariche della polizia a Pisa viste da un corrispondente straniero. La guerra ha portato il Sudan al collasso.
Il 23 febbraio a Pisa e Firenze la polizia ha usato i manganelli per bloccare i cortei a sostegno della popolazione palestinese nella Striscia di Gaza organizzati da alcuni sindacati e da gruppi di studenti. Negli scorsi dieci mesi il conflitto tra l’esercito del Sudan e i paramilitari delle Forze di supporto rapido (Rsf) ha devastato le infrastrutture e ha provocato lo sfollamento di milioni di persone dentro e fuori dal paese. Michael Braun, corrispondente del quotidiano tedesco Die TageszeitungFrancesca Sibani, editor di Africa di InternazionalePisa: https://www.youtube.com/watch?v=j9U3J-Mvd2oSudan: https://www.reuters.com/world/africa/un-appeals-41-bln-help-war-torn-sudan-refugees-2024-02-07/?utm_term=65dc3754e88d79d7e4425edebe94c551&utm_campaign=FirstEdition&utm_source=esp&utm_medium=Email&CMP=firstedition_emailArticolo: Un albergo troppo esclusivo di Edwin Koopman e Eva van Roekel https://www.internazionale.it/magazine/edwin-koopman/2024/02/22/un-albergo-troppo-esclusivoDocumentario della settimana: Agape di Velania A. Mesay e Tomi Mellina BaresSe ascolti questo podcast e ti piace, abbonati a Internazionale. È un modo concreto per sostenerci e per aiutarci a garantire ogni giorno un’informazione di qualità. Vai su internazionale.it/podcastScrivi a podcast@internazionale.it o manda un vocale a +39 3347063050Consulenza editoriale di Chiara Nielsen.Produzione di Claudio Balboni e Vincenzo De Simone.Musiche di Tommaso Colliva e Raffaele Scogna.Direzione creativa di Jonathan Zenti.
Cosa resterà dell’esperienza politica di Aleksej Navalnyj. La Francia vuole sospendere lo ius soli a Mayotte.
19-02-2024
Cosa resterà dell’esperienza politica di Aleksej Navalnyj. La Francia vuole sospendere lo ius soli a Mayotte.
L’oppositore russo Aleksej Navalnyj è morto nella prigione dove stava scontando una pena di 19 anni. Lo hanno annunciato i servizi carcerari russi. Il ministro dell’interno francese Gérald Darmanin ha annunciato che nel dipartimento d’oltremare di Mayotte sarà sospeso lo ius soli, ovvero il diritto di cittadinanza acquisito automaticamente da chi nasce sul territorio francese.CONMarta Allevato, giornalista dell’AgiStefania Mascetti editor di Europa di InternazionaleNavalnyj: https://video.corriere.it/esteri/navalny-moglie-yulia-putin-responsabile-sara-punito-suoi-crimini/8c1ea62e-cce1-11ee-a4a5-a1d1655a4ad2Mayotte: https://www.youtube.com/watch?v=36LT2pyIpR8Articolo:Il brutto tempo aiuta gli speculatori diJavier Blas https://www.internazionale.it/magazine/javier-blas/2024/02/15/il-brutto-tempo-aiuta-gli-speculatoriLibro della settimana: Perpendicolare al sole di Valentine Cuny Le-Callet, Coconino PressLibro di Marta Allevato: La Russia moralizzatrice, la crociata del Cremlino per i valori tradizionali (Piemme), in uscita il 20 febbraioSe ascolti questo podcast e ti piace, abbonati a Internazionale. È un modo concreto per sostenerci e per aiutarci a garantire ogni giorno un’informazione di qualità. Vai su internazionale.it/podcastScrivi a podcast@internazionale.it o manda un vocale a +39 3347063050Consulenza editoriale di Chiara Nielsen.Produzione di Claudio Balboni e Vincenzo De Simone.Musiche di Tommaso Colliva e Raffaele Scogna.Direzione creativa di Jonathan Zenti.