Vanessa Ferrari, una cannibale di medaglie della ginnastica artistica

ONE MORE TIME di Luca Casadei

22-07-2022 • 34 minuti

Vanessa Ferrari, la stella più luminosa della ginnastica italiana, racconta senza filtri la sua carriera a One More Time, ripercorrendo i problemi psicologici scaturiti da una carriera come la sua, i problemi alimentari e il coronamento del sogno di una vita, fino alla possibilità di partecipare alle Olimpiadi di Parigi 2024. Nella puntata racconta i primi successi: “Nel 2004, ai Campionati Europei Juniores, ho vinto le prime medaglie importanti, sia di squadra che individuali. Lì ho iniziato a capire che potevo fare tanto per questa disciplina. Agli Europei del 2006 abbiamo vinto l’oro in squadra, è stata la prima volta nella storia, poi ai Mondiali ho vinto l’oro individuale: non è stato facile, dalla ragazzina normale che ero, sono passata ad essere un fenomeno mediatico”. Le difficoltà affrontate: “In palestra era sempre più brutto: prime delle Olimpiadi ci pesavano ad ogni allenamento e dovevamo dimagrire ogni giorno. Era impossibile, infatti ho iniziato ad avere problemi alimentari. Quando sono iniziate le Olimpiadi avevo paura del peso che avevo alla mattina, non delle gare. Questa cosa non era normale, mi ero abituata a vomitare ogni volta che mangiavo perché mi sembrava di ingrassare. Sono stata in cura per più di un anno, poi sono riuscita a uscirne”. Sulle Olimpiadi di Parigi 2024 l’atleta azzurra conferma i rumors: “Non escludo nulla, se starò bene fisicamente perché no?”.

Potrebbe piacerti