VOCIFERO audio racconti

Graziana Maniscalco - CTS

narrazioni sonore digitali di racconti della letteratura italiana e straniera -------
le nostre coordinate di lavoro: accurata selezione di racconti italiani e stranieri di autori classici o contemporanei; attenzione all'interpretazione degli attori professionisti impegnati in ogni progetto; cura della regia sonora e del sound editing.
--- Prodotto da C.T.S. --- Con il supporto di #RØDE Microphones read less

Ognuno muore solo - dal romanzo di Hans Fallada
27-01-2022
Ognuno muore solo - dal romanzo di Hans Fallada
OGNUNO MUORE SOLO - dal romanzo di Hans Fallada (1947)- Sellerio EditoreIn occasione della Giornata della Memoria 2022. Voce narrante Graziana ManiscalcoMontaggio audio Giuseppe Romeo #JDShttps://sellerio.it/it/catalogo/Ognuno-Muore-Solo/Fallada/948https://www.amazon.it/Ognuno-muore-solo-Hans-Fallada-ebook/dp/B016AK93GA/Primo Levi disse di “Ognuno muore solo”di Hans Fallada:«Il libro più importante che sia mai stato scritto sulla resistenza tedesca al nazismo»“Ognuno muore solo” è basato su una storia vera, rielaborata letterariamente dall’autore che ricevette l’incartamento dell’indagine della Gestapo dall’Autorità di Ricostruzione nel 1946. Il romanzo ripercorre la vicenda di una coppia di coniugi - nel romanzo i Quangel, nella storia vera gli Hampel - che diedero corso a una particolare forma dì resistenza e ribellione anti-nazista. Casalinga lei, falegname lui, i due coniugi cominciano a scrivere cartoline contenenti frasi di accusa e dì disobbedienza nei confronti del fürer. Nel corso dì due anni riusciranno a scrivere oltre 220 cartoline e a recapitarle, deponendole su ballatoi e scalini, in diversi edifici dì Berlino. I coniugi Quangel desiderano essere, per se stessi esseri umani “decenti”; s’illudono dì comunicare agli sconosciuti ritrovatori dei loro messaggi, lo spirito dì resistenza che li anima; sperano che anche altri seguano il loro esempio.Le cartoline saranno ritrovate da sconosciuti che, in preda a paura ed angoscia, non faranno che consegnarle alla Gestapo.Segue una estenuante indagine della polizia politica, una vera caccia all’uomo, condotta ai vari livelli da funzionari inetti, svogliati, corrotti e corruttori, sempre violenti; alla fine la coppia sarà catturata, e condannata dal Tribunale del Popolo alla pena dì morte per ghigliottina.Destino tragico e doloroso dì due eroi della resistenza antinazista. Attraverso la vicenda dei tanti personaggi che popolano il romanzo, l’autore offre anche al nostro sguardo un’analisi, lucida, documentata, degli aspetti sociologici che concorsero a formare e ordinare il clima dì paura e violenza sotto il richfürer.Nell’estratto dal libro che Vocifero audio racconti propone, l’episodio del ritrovamento dì una delle cartoline da parte dì uno sfortunato attore, già caduto in disgrazia presso il regime.#VOCIFERO - Podcast di Narrazioni Sonore Digitali di letterature - è prodotto da C.T.S. Centro Teatrale Siciliano - ©2021vocifero - con il supporto di #RØDEi nostri podcast ai link:https://www.spreaker.com/show/vocifero-audio-raccontihttps://www.spreaker.com/show/guy-de-maupassant-novellehttps://www.spreaker.com/show/vocifero-audio-racconti-ragazzihttps://www.centroteatralesiciliano.it
Il papà di Simon - racconto - Guy de Maupassant
30-06-2021
Il papà di Simon - racconto - Guy de Maupassant
IL PAPÀ DI SIMON- racconto di Guy de Maupassant- voce narrante Graziana Maniscalco- regia sonora Giuseppe Romeohttps://www.mondadoristore.it/Tutte-le-novelle-2-Guy-de-Maupassant/eai978880446917/https://www.amazon.it/Tutte-novelle-1-Guy-Maupassant/dp/8804363606/Simon è un bambino umiliato e picchiato dai compagni di classe perché “senza padre”. Gli insulti e le percosse lo conducono alla disperazione sino a fargli meditare il suicidio. Ma ecco apparire il fabbro Philippe che si prende cura di lui e finirà con lo sposare la madre di Simon.“Il papà di Simon” è una delle poche, tra le 300 novelle scritte da Maupassant, ad avere come protagonista un bambino.Ed insolito è anche il lieto fine: Maupassant conclude la maggior parte delle sue novelle in maniera tragica o ironica; comunque, inattesa e spiazzante per il lettore.Eppure, in “Il papà di Simon” ricorrono temi consueti all’autore: la ferocia e l’ipocrisia del gruppo che si accanisce contro un individuo (in questo caso, un bambino); i pensieri di suicidio che travolgono molti dei suoi personaggi; l’accordo o il contrasto degli elementi naturali con i moti dell’animo umano.se vuoi leggere di più sul racconto leggi l'articolo a firma di Nino Romeo al link:https://vociferonet.wordpress.com/2021/11/10/il-papa-di-simon/#VOCIFERO - Podcast di Narrazioni Sonore Digitali di letterature - è prodotto da C.T.S. Centro Teatrale Siciliano - ©2021vocifero - con il supporto di #RØDEI nostri podcast ai link:https://www.spreaker.com/show/vocifero-audio-raccontihttps://www.spreaker.com/show/guy-de-maupassant-novellehttps://vociferonet.wordpress.com/blog/https://www.spreaker.com/show/vocifero-audio-racconti-ragazzihttps://www.centroteatralesiciliano.it