Le macchine anatomiche del Principe di Sansevero | #28

Leggende Metropolitane

25-11-2021 • 22 minuti


Raimondo di Sangro, Principe di Sansevero era un mecenate, artista, scienziato, alchimista. Frequentava la Napoli bene del Settecento, è già allora su di lui si intrecciavano storie tenebrose. Si diceva che praticasse la magia nera, che compisse riti sinistri, esperimenti sui suoi servitori. Uno in particolare, si racconta.
Intorno al 1760 pare avesse iniettato un liquido metallizzante nelle arterie di due schiavi, un uomo e una donna, e avrebbe atteso che la loro carne si consumasse per rivelare i loro macabri scheletri rivestiti di tutta la rete di arterie, vene e capillari.
Sarebbe questa, secondo la leggenda, la vera origine delle cosiddette “Macchine Anatomiche”, tuttora visibili ed esposte in una parte della Cappella Sansevero, a Napoli.

Questa è la storia di Raimondo di Sangro, Principe di Sansevero, e delle sue misteriose “Macchine Anatomiche”.

Contributi Audio tratti da: TG Regione Campania (2014), Canale Youtube Museo Cappella Sansevero (2020), secondo il principio del fair use (Art. 70 legge 633/41)