Psicologia del commento online: il caso Mava Chou

Psicologia Cognitiva Applicata

28-10-2022 • 11 mins

I social media sono un posto interessante, che offre una miriade di opportunità. C’è chi usa LinkedIn per cercare lavoro, chi instagram e facebook per raggiungere potenziali clienti, e chi invece cerca di apprendere nuove competenze pratiche su Youtube.

Ci sono altri, invece, che fanno un utilizzo del tutto sbagliato e – non importa quale piattaforma – insultano. Lo fanno nei commenti, in chat, condividendo alcuni contenuti con parolacce e bestemmie annesse.

La maggior parte di questi coloriti personaggi non lo fa con cattiveria reale, ma senza rendersene conto arreca danno e sofferenza psicologica alle persone che subiscono i maltrattamenti verbali.

Famoso è il caso di Maeva Frossard, un caso di cronaca passato in sordina che a mio modo di vedere avrebbe dovuto fare molto più rumore.

You Might Like

Di sana pianta
Di sana pianta
Chora Media - Stefano Mancuso
A Wild Mind
A Wild Mind
Andrea Bariselli
Pepite di Scienza
Pepite di Scienza
Simone Baroni
F***ing genius
F***ing genius
storielibere.fm
Pillole di Scienza
Pillole di Scienza
Massimo Dell'Erba
Scientificast
Scientificast
Scientificast
Curiuss
Curiuss
Alan Zamboni
Pharmakon
Pharmakon
Francesca De Ruvo, Ruggero Rollini, Andrea Tavernaro, Francesca Zavino
Passione Psicologia
Passione Psicologia
Alessandro Mazzoli - Psicologo - Vigevano
Science Weekly
Science Weekly
The Guardian
MC2
MC2
OnePodcast
DiscoScienza di Andrea Bellati
DiscoScienza di Andrea Bellati
Andrea Bellati & VOIS